Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

Cisterna in lutto per la morte del sergente Massimiliano Ramadù nell'attentato in Afghanistan

Grande stupore e dolore ha provocato quest’oggi a Cisterna la notizia dell’attacco subito da un convoglio nella missione di pace italiana in Afghanistan, nella provincia di Herat, con l’uccisione di due soldati italiani uno dei quali il 33enne sergente Massimiliano Ramadù di Cisterna.

Il Sindaco Antonello Merolla, appresa la notizia, ha voluto incontrare i genitori del soldato e la giovane moglie per portare la solidarietà delle istituzioni e dell’intera cittadinanza.

“Quest’oggi siamo tutti colpiti da un grandissimo dolore – ha commentato Merolla -. Mi sono sentito telefonicamente con il Sindaco Giovanni Iacovelli di Ridetto (Bari) dove risiedeva l’altro giovane militare rimasto ucciso nell’attentato, Luigi Pascazio.

L’ho invitato a portare la nostra vicinanza alla famiglia del milite e altrettanto ha fatto lui. Anche il Prefetto si è prontamente interessato e questo pomeriggio sarà a Cisterna per fare visita ai familiari di Ramadù. Mi sono recato presso l’abitazione della giovane moglie e dei genitori per portare la solidarietà ed il cordoglio della città. Siamo in attesa di avere informazioni sul rientro della salma in Italia e, se sarà consentito, sarò presente all’arrivo per dimostrare la vicinanza della città proprio nei momenti più difficili della famiglia”.

“La città è sconvolta – prosegue Merolla -. Ancora una volta piange un suo giovane. Ramadù ha dato la vita nell’espletamento della missione internazionale di pace in un’area estremamente delicata del mondo. Già da questa mattina le bandiere del Comune sono a mezza asta ed invitiamo le scuole e le altre istituzionali locali a fare altrettanto, fino al giorno delle esequie quando verrà indetto il lutto cittadino.

Intanto il Presidente del Consiglio comunale, Mauro Carturan, in accordo con il Sindaco, ha convocato il Consiglio Comunale in adunanza straordinaria e urgente, in prima e unica convocazione, per domani, martedì 18 maggio 2010, alle ore17:00 con all’ordine del giorno: “Consiglio di solidarietà per Massimiliano RAMADU’ che ha contribuito con l’estremo sacrificio della vita alla missione di pace e di libertà in Afghanistan”.

Hanno dato l’adesione di presenza il Prefetto di Latina, il Presidente della Regione Lazio, il Presidente della Provincia di Latina. Sono stati invitati a partecipare anche i Deputati nazionali e regionali pontini, tutti i Sindaci della provincia di Latina e dei comuni di Anzio, Nettuno, Velletri ed Artena.

Cisterna di Latina, 17 maggio 2010