Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

Intitolato a Valentina Arru lo Spazio Giochi dell'Istituto dell'Infanzia 17 Rubbia

Una grande commozione, questa mattina, è stata condivisa dalle persone presenti all’intitolazione dello Spazio Giochi dell’Istituto dell’Infanzia 17 Rubbia a Valentina Arru, la giovanissima ragazza di Cisterna che all’alba del 6 settembre 2009 ha perso la vita, insieme a Giulia Brignone, in un incidente stradale a Roma mentre rientrava a casa insieme ad altri amici.
Un’intitolazione fortemente voluta e realizzata grazie alla disponibilità della Dirigente Scolastica Patrizia Pochesci e al sostegno del Comune di Cisterna di Latina.

Nell’aula, dalle pareti abbellite dai colori dei disegni realizzati dai bambini della scuola, erano presenti per ricordare Valentina tutti i suoi amici, compresa Valentina Porcelli miracolosamente sopravvissuta a quel terribile incidente, la famiglia Arru, i genitori dei bambini e, naturalmente, il Sindaco Antonello Merolla, l’Assessore Adolfo Marini e la Dirigente Scolastica Patrizia Pochesci.

I bambini, tantissimi, hanno eseguito grazie all’aiuto delle pazienti maestre sia brani prettamente infantili sia canzoni, quali “Eri bellissima” e “Piccola Stella senza cielo” del cantautore Ligabue, molto amato da Valentina.
Toccante il momento della lettura di brani tratti dal Piccolo Principe, una lettura partecipata e commossa sulle note di Ludovico Einaudi, eseguita da due tra gli amici più stretti di Valentina, Francesca ed Emiliano.

“Nello scegliere questi brani - ha dichiarato la Dirigente Pochesci – abbiamo pensato non solo a Valentina e Giulia, ma a tutti quei ragazzi che perdono la vita in una circostanza così drammatica quale quella di un incidente stradale e nella scelta, siamo stati particolarmente ispirati dal sorriso di questi bambini, che eravamo certi avrebbero regalato un piccolo sollievo alla famiglia Arru. Ringrazio di cuore tutti loro e le maestre per questo momento bellissimo”.

Un silenzio commosso, rotto solo dai giochi dei bambini, ha accompagnato la visione del video fotografico, che ha mostrato Valentina in tutte le fasi della sua vita, troppo breve ma illuminata dai suoi sorrisi.

“Una momento emozionante – ha detto il Sindaco – al punto da rendere difficile trovare le parole più giuste. Ringrazio entrambe le famiglie, la fam. Arru e la fam. Brignone, per il grandissimo esempio di dignità che danno alla cittadinanza. Sono felice che da tanto dolore possa essere nata questa cosa bella: uno Spazio Giochi in memoria di Valentina che le permetterà di rimanere viva e presente nei  pensieri e nei cuori di tutti noi”.

Anche l’Assessore Marini ha espresso il suo più sincero cordoglio constatando quanto non ci sia gioia più grande del mettere al mondo un figlio e nulla di più doloroso che l’esserne privati. Ha inoltre aggiunto che impegno dell’Amministrazione sarà quello di promuovere la Sicurezza Stradale già nelle scuole dell’infanzia, quindi proprio dai bambini affinché possano essere loro per primi ad educare i genitori nel modo di guidare e, una volta grandi, renderli gli stessi  più sereni quando la sera cominceranno ad uscire con gli amici.
Presente in sala anche la zia di Valentina che ha tenuto a ringraziare tutti i presenti per essere riusciti a far nascere un sorriso sul volto della mamma della ragazza.

La cerimonia di intitolazione si è conclusa con lo scoprimento della targa in nome di Valentina con su scritta la frase: “L’essenziale è invisibile agli occhi, non si vede bene che con il cuore”.
Un abbraccio forte, a te, Valentina.

Cisterna di Latina, 13 maggio 2010