Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

L' 8 e 9 maggio a Borgo Flora la cerimonia per onorare i caduti nella bonifica dell'agro pontino

Si terrà sabato 8 e domenica 9 maggio 2010, presso il monumento nazionale Il Bonificatore di Borgo Flora, grazie al Comitato Spontaneo del Monumento “Il Bonificatore” e con il Patrocinio del Comune di Cisterna di Latina, la cerimonia per onorare i caduti nella bonificazione dell’agro pontino.

Il programma prevede alle ore 21.00 della giornata di sabato, oltre ad un stand gastronomico,  l’esibizione del complesso musicale “Gli Stornellatori”. Domenica mattina, invece, alle ore 11.00 si terrà l’incontro a Borgo Flora, per proseguire alle 11.30 con la celebrazione della Santa Messa celebrata da Don Giordano Pisanelli. Quindi, alle 12.30, si terrà la deposizione della Corona d’alloro al Monumento “Il Bonificatore” e interventi celebrativi a ricordo del defunto scultore dell’opera Tony Di Nicola. Il monumento,  ideato da Ettore Scaini, è nato proprio per rendere omaggio alle migliaia di caduti sul lavoro per la malaria e a tutti coloro che hanno lavorato nella palude pontina e in altre regioni italiane per il risanamento di zone paludose come Arborea in Sardegna, il basso Friuli, Isola Morosini, Valli di Comacchio, Piombino. Alle ore 13.00 concluderà la cerimonia il convivio sociale.

Tutti i cittadini, le forze dell’ordine e le associazioni sono invitati a partecipare a questo importante momento . Le Associazioni sono, inoltre, invitate a presenziare con bandiera o labaro alla cerimonia di deposizione della Corona d'Alloro al Monumento “Il Bonificatore”.

“La statua – ha dichiarato il Sindaco Antonello Merolla -  rappresenta il sacrificio di molte persone che con tanta fatica, anche a costo della vita, hanno partecipato alla trasformazione di quella che un tempo era una micidiale palude in una fertile pianura. Ringrazio il Commendatore Ettore Scaini per essere stato grande sostenitore della realizzazione di quest’opera, che arricchisce il patrimonio artistico monumentale della città ed evidenzia il ruolo primario svolto da Cisterna nella grande opera di redenzione dell’agro pontino”.

Cisterna di Latina, 07 maggio 2010


Allegato in formato pdf del 07/05/2010
Allegato in formato pdf del 07/05/2010