Comune di Cisterna di Latina

Comune di Cisterna di Latina

Benvenuti nella città dei butteri

  • Il Comune di Cisterna su Facebook
  • Il Comune di Cisterna su Twitter
Visualizzazione normale Testo piĆ¹ grande Visualizzazione ad alto contrasto Visualizzazione alternativa

Comunicati Stampa

Svolto il Consiglio Comunale. Approvato il Bilancio di previsione

Il Consiglio comunale di Cisterna ha approvato il Bilancio di Previsione 2010, Pluriennale 2010-2012 e Relazione Previsionale e Programmatica.

Era questo il punto all’ordine del giorno che ha caratterizzato il Consiglio odierno che, dopo l’incontro con il neo assessore regionale Stefano Zappalà, ha deliberato tutti gli argomenti in esame tranne l’approvazione dello schema del Protocollo d’Intesa per la realizzazione di una sede di Unità di Prime Cure (UCP) supportata da un ambulatorio infermieristico nel quartiere San Valentino che sarà l’unico punto all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale fissato per venerdì 7 maggio alle 8:30 in prima convocazione e sabato 8 maggio alle ore 10 in seconda.

La riunione è iniziata con la comunicazione di Fabrizio Trombelli quale capogruppo consiliare di Nuova Area. Quindi l’approvazione dei verbali della riunione precedente e le risposte dell’amministrazione ad alcune interrogazioni consiliari.

L’assise ha voluto affrontare subito alcune questioni urbanistiche come il progetto Soc. “Agreste s.r.l.” in variante al PRG relativamente alla trasformazione dell’insediamento industriale dismesso della Soc. S.M.E. srl in un complesso per attività produttive e servizi in località Piano Rosso con l’adeguamento della viabilità di accesso e poi la modifica dei perimetri per i beni paesaggistici, e le determinazioni per l’attuazione del Piano Particolareggiato Esecutivo “Doganella di Ninfa” con le integrazioni alla osservazione comunale al Piano Territoriale Paesistico Regionale. Entrambi i punti sono stati illustrati ed approvati.

Approvati anche i punti riguardanti le imposte comunali come la modifica del regolamento e la riduzione delle tariffe sull’imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni (ICOPU) 2010, sulla Tosap 2010, e sulla Tarsu. Deliberati anche il Piano triennale 2010-2012 per la razionalizzazione e contenimento delle spese di funzionamento relativamente all’uso di alcune tipologie di beni e delle dotazioni strumentali; il Piano delle alienazioni e valorizzazioni patrimonio immobiliare anno 2010; le misure di razionalizzazione dell’uso di beni immobili ad uso abitativo o di servizio e delle autovetture di servizio.

Approvati anche la determinazione del prezzo di cessione aree relativamente al Piano insediamenti produttivi P.I.P. con la verifica delle qualità e quantità di aree e fabbricati concernenti attività produttive e terziarie, e la determinazione del prezzo di cessione aree per il Piano per l’edilizia economica popolare (P.E.E.P.), località San Valentino con la verifica delle qualità e quantità di aree e fabbricati da destinarsi alla residenza.

Quindi si è passati all’esame del punto relativo al Bilancio di Previsione 2010 e Pluriennale 2010-2012. L’assessore al Bilancio, Gildo Di Candilo, ha illustrato i contenuti della proposta evidenziando come questa rappresenti la prosecuzione degli obiettivi avviati dalla passata amministrazione. Inoltre le difficoltà incontrate dalla formazione di questo bilancio sono determinati non da un deficit finanziario ma dal rispetto dei limiti imposti dal Patto di stabilità, una questione di grande attualità per molti comuni italiani. Il consigliere Cicchitti, col sostegno di tutta l’opposizione, ha proposto l’alienazione di circa 2 ettari di superficie nell’ex area Nalco destinando il ricavato in azioni di recupero dei beni archeologici, attività turistiche, culturali, sociali.

L’emendamento è stato ritenuto tardivo rispetto ai lavori di elaborazione del bilancio e pertanto, messo ai voti, non è stato accolto.
Al termine della votazione il punto relativo al Bilancio di Previsione 2010, Pluriennale 2010-2012 e la Relazione Previsionale e Programmatica è stato approvato con i voti contrari di Caianello, Cicchitti, Della Penna, Di Mario, Filippi, Isacco, Melchionna, Trombelli.

Cisterna di Latina, 5 maggio 2010