“Gli occhi di Priscilla” di Antonio De Meo. Domani la presentazione del primo romanzo ambientato a Tres Tabernae.

Quante le storie raccontate lungo l’Appia antica, ma mai nessuna aveva fatto tappa a Tres Tabernae, finora. 

Con “Gli occhi di Priscilla. Il giovane Caio nella terra delle Tres Tabernae” Antonio Di Meo dà al tempo stesso vita alla seconda indagine di Caio Vitruvio Mamurra (già protagonista del libro “Avrò la mia vendetta”), e alla fiorente mansio di Tres Tabernae, citata negli Atti degli Apostoli.
Un avvincente romanzo storico frutto di fantasia ma basato su documenti e personaggi storicamente esistiti. 

Siamo nell’anno 14 a. C. e mentre il giovane Caio si trova a viaggiare da Formiae verso Roma, nei pressi di Tres Tabernae viene sorpreso da un violento temporale. Approfitta della stazione di posta per trovare riparo e un po’ di ristoro. Qui incontra Prisco Anicio, personaggio invadente ed arrivista, che si offre di ospitarlo presso la propria dimora, dove Caio conosce la graziosa figlia, Priscilla, dallo sguardo ammaliante. Il viaggio riprende e, al ritorno, Caio è pronto a fermarsi nuovamente da Prisco per un riconoscente saluto. Ma all’arrivo lo trova che giace malato, probabilmente avvelenato, e nell'ultimo sussulto di lucidità gli chiede di scoprire il responsabile e di salvarlo.

Per Caio è l’inizio di un’indagine complicata che si snoda tra Tres Tabernae, Ulubrae e Cora, terre a lui ignote e, a causa dell’indagine, pericolose. La ricerca del colpevole lo condurrà a confrontarsi con il mondo misterioso della magia, nel suo aspetto più tetro e oscuro. Il giovane Caio dovrà fare ricorso a tutte le proprie risorse per donare di nuovo il sorriso agli occhi di Priscilla.

Antonio De Meo risiede a Formia, laureato in Lettere e in Archeologia, è docente di Lettere nell'istituto “Plinio il Vecchio” di Cisterna, e unisce l’attenzione per la tutela e la promozione del territorio alla passione per la scrittura. 

Sabato 11 giugno alle ore 18, nella corte di Palazzo Caetani di Cisterna, nell’ambito della rassegna “Caratteri Latini” dell’associazione Sintagma e con il patrocinio del Comune di Cisterna di Latina, a presentare il nuovo volume saranno il sindaco Valentino Mantini, l’Assessore alla Cultura Maria Innamorato, l’editore e presidente dell’associazione Sintagma Mauro Nasi.

Modererà l’incontro la giornalista Graziella Di Mambro. Letture a cura di Giorgia Pellorca.

Cisterna di Latina, 10 giugno 2022