"Nessun degrado nell'area ex Nalco, tra i poli servizi più moderni e funzionali"

“L'ex Nalco è il fiore all'occhiello di Cisterna. E non lo dice l'amministrazione ma chiunque vi transiti o cerchi un paragone con un'area così attrezzata, moderna e funzionale nelle altre città vicine e lontane rispetto alla nostra”. L'Amministrazione comunale replica alla critiche mosse circa il decoro e pulizia dell'area ex Nalco che sarebbe “ormai asfalto e zone verdi sono state completamente ricoperte dai rifiuti”. “Non è affatto vero. Intanto perché i cisternesi non sono un popolo di incivili in quanto i rifiuti per esserci dovrebbero essere stati gettati, e in grande quantità, proprio da loro - afferma l'Amministrazione comunale -. Poi perché lo stesso fotografo ha dovuto cercare molto bene un fazzoletto di terra con sopra qualche rifiuto commettendo, in buona o cattiva fede, una clamorosa omissione: il cartello con il segnale di passo carrabile. Si tratta quindi proprietà privata su cui gli operatori incaricati dal comune non possono intervenire. La foto pubblicata a supporto delle critiche esposte nell'articolo, infatti, si riferisce ad un'area retrostante un supermercato con accesso privato in una traversa laterale di via Bologna. In ogni caso, purtroppo, la presenza di qualche rifiuto, seppur in area privata e la cui pulizia quindi compete unicamente al proprietario del terreno, testimonia come qualcuno abbia gettato a terra della carta piuttosto che riporla nei cassonetti dei rifiuti posti pochi metri prima. La raccolta dei rifiuti in quest'area avviene mediamente una volta la settimana in concomitanza con il mercato settimanale. Lo sfalcio dell'erba, programmato secondo un preciso calendario, tiene conto della crescita della vegetazioni a seconda delle stagioni e quindi, come previsto, si terrà nei prossimi giorni. L'area ex Nalco è dotata di illuminazione pubblica, fogne, rete idrica, ampi marciapiedi, viali alberati, cassonetti per i rifiuti, parcheggi. Non è, dunque, il simbolo del degrado urbano ma una moderna e funzionale area servizi vanto della comunità di Cisterna”. Cisterna di Latina, 4 maggio 2006